spot Moschino parrucche

Beauty

Come scegliere una parrucca: tipologie e prezzi

La parrucca è il nuovo accessorio fashion, non più solo un accessorio glamorous per il palcoscenico. In pochi ormai se ne accorgono e questa è la prova, di quanto l’industria abbia fatto passi avanti, ma sono moltissime le donne che ne hanno varie nell’armadio. 

Quanti tipi di parrucca esistono in commercio?

C’è la parrucca da giorno, quella da sera, da palestra, e così via. Gli esperti di moda paragonano la nuova fortuna dei “capelli da indossare” al boom degli occhiali da sole.

Un paio di lenti firmate, sia che addolciscano il volto o che lo ringiovaniscano, sono sempre e comunque un’affermazione di stile, per la quale i consumatori sono pronti a spendere centinaia di dollari. E così succede anche con i capelli.

Quanto costa una parrucca?

Il mercato offre vari livelli di prezzo. Si va dalle preziose parrucche di capelli veri fatte su misura, a quelle di serie, a quelle sintetiche che costano poche decine di dollari. 

Sul mercato si trovano sono parrucche di tutte le tipologie, per tutti i gusti. La tecnologia di produzione moderna l’ha resa leggera e confortevole, niente a che vedere con quei caschi stretti e soffocanti di una volta.

Nicki Minaj con una parrucca rosa

La parrucca come fenomeno mondiale, per tutte le età e gli stili?

Star internazionali come Katy Perry e Nicki Minaj hanno contribuito non poco all’affermazione delle chiome lunghe blu elettrico o rosa shocking per le serate instagrammabili delle teenagers. 

La parrucca è diventata un’affermazione di stile, esattamente come indossare un cappello.

In passerella quel che va bene per le giovanissime non sempre è indicato per una donna in carriera, una mamma che deve portare i figli a scuola o una nonna che va a prendere il tè da un’amica.

Eppure la moda di avere qualche parrucca di riserva percorre trasversalmente l’universo femminile.

Lo abbiamo visto anche sulle passerelle: da Louis Vuitton a Moschino, da Marc Jacobs a Chanel, le modelle hanno spesso indossato identiche parrucche, proprio per dare un senso di unità a una collezione.

L’ex supermodel Christie Brinkley, o l’attrice Raquel Welch, hanno una spiegazione molto convincente: “Le tiri fuori dall’armadio e sei elegante e glamorous in un battibaleno“.

Parrucca ed acconciatura in stile Seventies per l'attrice Raquel Welch

Scegliere tra i diversi tipi di parrucca

E non solo: come diceva la stessa Welch, “(…)puoi indossarne una con il tuo stesso stile, se non hai tempo di lavarti i capelli e farti la piega, o cambiare stile del tutto e sperimentare con colori e tagli diversi senza dover compiere scelte irrevocabili“.

Ora entriamo nel vivo e capiamo come scegliere la parrucca che più si adatta alle nostre esigenze, tra le varie tipologie di parrucche presenti sul mercato:

Parrucca full lace

I capelli vengono inseriti uno a uno, a mano su uno strato di pizzo trasparente che si estende per l’intera calotta, in modo da imitare l’effetto del cuoio capelluto.

Questa tipologia di parrucche viene realizzata artigianalmente con la tecnica del mono filamento, che consiste in un filo trasparente che viene intrecciato per costruire una base su cui annodare i capelli.

Le parrucche in mono filamento garantiscono un effetto più naturale perché lasciano trasparire la pelle della cute. 

Questa tecnica di lavorazione rende anche la parrucca più traspirante, più leggera e più comoda, particolarmente adatta a quelle persone che devono indossarla per problemi medici, come alopecia o chemioterapia.

Infine, il mono filamento consente di avere maggiore libertà di pettinatura, visto che è possibile fare la riga dalla parte desiderata. I prezzi in questo caso sono elevati, perché la lavorazione artigianale richiede mesi di tempo. 

Parrucca front lace

Lo strato di pizzo trasparente usato come base in questo caso ricopre solo la parte frontale della calotta, così è garantito l’effetto naturale, solo per la parte anteriore della parrucca.

Le parrucche front lace si trovano sul mercato ad un prezzo concorrenziale, rispetto a quelle full lace. Perché la lavorazione a mano, in mono filamento è limitata solo alla parte anteriore.

Ancora dubbi sulla parrucca giusta? Bisogno di un consiglio?

In sintesi, le parrucche sono ideali per risparmiare tempo, per cambiare look senza rovinare i propri capelli e sono adatte a tutti i tipi di hair styling (tinta, decolorazione, trattamenti, stirature).

 Si dice che l’anno scorso, prima di passare dai capelli lunghi e sfilati alle punte a quelli corti pari al mento, Jennifer Aniston abbia prima portato per qualche giorno una parrucca con il nuovo taglio, solo per capire se le andava di cambiare il suo taglio tradizionale. Ne aveva indossata una nera e una corta, a caschetto, per il film We’re the Millers.

Ma quella era davvero troppo diversa dalla sua immagine. Ci si è divertita, durante le riprese, ma poi è tornata alle sue chiome color miele. Semplicemente.

Se vuoi avere ulteriori consigli, un parere da esperte, o semplicemente condividere la tua esperienza, contattaci: saremo felici di poterti aiutare!